All’atto del prelievo, una parte del gas si vaporizza e si raffredda. Nel recipiente del gas non entra aria. In caso di prelievo di molto gas, il liquido raggiunge temperature anche inferiori a 0° C e il contenitore si congela. Al più tardi a questo punto il prelievo di gas deve essere interrotto o ridotto. In caso contrario, la pressione nel contenitore si abbassa ulteriormente finché il gas cessa di uscire, malgrado all'interno sia presente ancora liquidità e perfino se la valvola del contenitore viene lasciata aperta. Tuttavia, se in seguito il contenitore si riscalda, il gas comincia nuovamente a fuoriuscire, cosa che può causare incendi o esplosioni.