Consigli di sicurezza per i rifornimenti di GPL con autocisterna

Ispezioni e manutenzione

Ogni due anni, un organismo di ispezione preposto a tale scopo deve effettuare un controllo visivo esterno dell’impianto, chiamato «Ispezione durante l’esercizio». In caso di cisterne interrate, ogni due anni una ditta qualificata deve controllare la protezione catodica, allo scopo di accertare la presenza di eventuali corrosioni.

Ogni 4 anni devono essere controllate le valvole di sicurezza, che di regola una ditta specializzata provvede a smontare, esaminare ed eventualmente sostituire.

Ogni 12 anni la cisterna deve essere messa fuori esercizio e interamente ispezionata da un organismo preposto a tale scopo. Generalmente viene applicato il metodo della prova di emissione acustica, ma in rari casi l’ispettore può decidere di introdursi nella cisterna ed esaminare le pareti con altri metodi.

Come indicato dai produttori, i regolatori di pressione hanno una durata di vita di 15 anni, dopodiché vanno sostituiti.

La durata del colore è invece fondamentalmente legata alle condizioni ambientali esterne: alcuni alberi rilascia sostanze che intaccano la vernice, ma di norma si può prevedere una durata minima di 20 anni.

A norma delle vigenti leggi, la responsabilità per la sicurezza e il rispetto di tutte le prescrizioni spetta al «gestore dell’impianto», ossia alla persona che usa il gas.

Nel quadro di uno specifico contratto vi offriamo l’opportunità di affidarci l’organizzazione di questi lavori e dei relativi servizi: in pratica, ci occupiamo di far eseguire tutte le prestazioni e i lavori previsti da parte degli organismi e degli operatori qualificati contro il semplice pagamento di un forfait annuale e, naturalmente, autorizzando gli incaricati di SOCAR ad accedere in ogni momento al vostro impianto.

Ambiente circostante

Fondamentalmente, ogni mutamento dell’ambiente circostante deve essere considerato
nell’ottica della cisterna: ad esempio, se intendete realizzare una costruzione in legno dovete tenere conto delle distanze di rispetto prescritte, ossia al minimo 10 metri a norma delle prescrizioni attuali.

Quindi, prima di avviare lavori nelle immediate vicinanze dell’impianto consultate il vostro capoarea SOCAR: con piacere vi farà visita e vi consiglierà in merito a eventuali misure di sicurezza necessarie, assistendovi inoltre nei contatti con le autorità per il rilascio dei relativi permessi.

Guasti

SOCAR vi offre in ogni momento la propria assistenza in caso di guasti al vostro impianto, aiutandovi non solo ad accertarne la causa, ma anche ad affidare le urgenti riparazioni a personale specializzato: ad esempio, i pezzi difettosi vengono sostituiti da una ditta qualificata e, se necessario, la cisterna viene svuotata da una nostra autobotte.

Helpline SOCAR

Negli orari d’ufficio potete parlare direttamente con un collaboratore qualificato SOCAR, che insieme a voi troverà una soluzione alla vostra urgenza.

In fuori orario la vostra chiamata viene immediatamente passata a un servizio di pronto intervento, che vi metterà in contatto con una ditta specializzata. SOCAR vi garantisce quindi a ogni ora del giorno o della notte un'assistenza tecnica nei tempi più brevi.

Il numero della helpline: 044 214 41 11