Bombole di gas: domande e risposte

Posso tenere bombole in cantina o in locali chiusi?

No! In caso di danneggiamento di una bombola o della valvola, il gas fuoriuscito ristagna nel locale perché è più pesante dell'aria e ciò può condurre a pericolose esplosioni.

Quale odore ha il gas liquido?

Il gas liquido è di per sé inodore. Tuttavia, per segnalare eventuali fughe viene addizionato di una particolare sostanza con un odore intenso, molto simile a quello dell’aglio.

È pericoloso respirare l’odore del gas liquido?

Fondamentalmente l’odore è un segnale di pericolo. Appena lo sentite comportatevi con estrema prudenza. Ma un minimo odore non significa necessariamente la presenza di un pericolo di incendio: infatti, la soglia di odore è di circa 150 volte inferiore a quella di accensione. Avvertire un leggero odore di gas in prossimità della bombola non deve perciò spaventare; deve invece allarmarvi se lo sentite a oltre un metro di distanza.

Che cosa fare in presenza di un forte odore di gas?

Non portare possibili fonti di accensione – ad esempio sigarette accese o apparecchi elettrici – nella zona di odore del gas.

Già piccole scintille elettrostatiche possono far divampare le fiamme. Bagnate la bombola prima di toccarla.

Portate all’aria aperta le bombole che perdono, in un luogo – ad esempio un prato – dove il gas possa fuoriuscire liberamente.

Cercate di arrestare la fuga di gas chiudendo le valvole (p.es. il rubinetto principale della bombola oppure quello all’entrata dell’edificio ecc.).

Cercate i punti di fuga applicando acqua saponata sulla superficie della bombola. Potete farlo facilmente servendovi di una bottiglia spray per le piante. Le fughe causano la formazione di bolle.

L’esposizione a temperature molte calde o fredde può danneggiare la bombola?

Le bombole di gas sono fabbricate in modo tale da resistere senza problemi a tutte le temperature che possono manifestarsi alle nostre latitudini. Quindi, potete tranquillamente lasciarle all'aperto sotto il sole o al gelo, anche nelle estati più torride o nel inverni più rigidi. Neppure dietro le vetrate di una veranda il gas potrebbe surriscaldarsi al punto tale da creare pericolo.

Attenzione! Le bombole blu Campinggas hanno pareti più sottili delle bombole di gas propano: non lasciatele mai sotto il lunotto dell’auto!

Sulla bombola si è formato ghiaccio. È pericoloso?

Il propano presente in forma liquida nella bombola ha bisogno di caldo per evaporare. Questo caldo viene attinto dall’ambiente circostante, normalmente senza che lo notiate. Tuttavia, se consumate molto gas oppure se la bombola è quasi vuota, il contenuto può raffreddarsi scendendo anche sotto lo zero. In tal caso, l’umidità presente nell’aria si deposita sotto forma di ghiaccio sulla bombola. Si tratta di un fenomeno di per sé non pericoloso: nel peggiore dei casi la pressione del gas scende a un punto tale da non consentire più l’alimentazione della fiamma.

A cosa devo soprattutto prestare attenzione quando sostituisco una bombola?

La bombola vuota deve essere assolutamente ben chiusa! In particolare quando notate la presenza di ghiaccio: in tal caso, anche a valvola aperta dalla bombola non esce gas, ma in seguito riprenderà a fuoriuscire, in quantità anche considerevoli e senza che lo notiate, quando la bombola riprenderà temperatura. Questo è molto pericoloso!

Posso utilizzare una bombola di butano al posto di una di propano?

No! Il butano presenta un rapporto di miscelazione con l’aria di combustione diverso da quello del propano e il vostro apparecchio – ad esempio il bruciatore o la cucina – perderebbe efficienza. Rivolgetevi al fabbricante dell’apparecchio utilizzato e richiedete un miscelatore e un regolatore di pressione idonei per l’alimentazione a butano.

Quanto durano i tubi del gas e i regolatori di pressione?

I tubi del gas si seccano rapidamente, soprattutto se esposti al calore e al sole. Dovrebbero essere sostituiti al massimo ogni due anni. Un buon regolatore di pressione dovrebbe durare almeno 5 anni.

Come individuare punti di fuga in tubi e condutture?

Semplice: cospargete con acqua saponata tubi, regolatori di pressione e altre condutture del gas: anche piccole perdite formano bolle ben visibili.

Qual è la durata di vita di una bombola di gas?

A norma di legge, le bombole di gas devono essere sottoposte a collaudo ogni 15 anni. SOCAR scarta quelle in età di collaudo già prima di riempirle. Per esperienza le bombole sono molto longeve e non comportano alcun rischio, neppure se molto vecchie o se le tenete da voi per lungo tempo.

Il gas nella bombola è deperibile?

No, il gas non subisce alcuna alterazione chimica, neppure sull’arco di molti anni.